“Misteri in erba” edizione 2020

“Misteri in erba”, edizione 2020

Presentato oggi, mercoledì 26 febbraio, il concorso letterario riservato alle classi delle superiori e delle medie: un racconto breve giallo, noir, thriller o horror ambientato a Manciano.

Scuola, istituzioni e cultura insieme per la seconda edizione del concorso letterario “Misteri in erba”.

Nella mattina di oggi, mercoledì 26 febbraio, l’assessore all’Istruzione del Comune di Manciano, Daniela Vignali, ha presentato agli insegnanti, insieme all’ideatore del premio racconti brevi per le classi degli istituti superiori e medie di Manciano Carlo Legaluppi, alla giuria e ai dirigenti scolastici delle scuole, i tempi e le caratteristiche del concorso letterario 2020.

La novità della seconda edizione è che il concorso sarà riservato anche alle classi delle scuole medie. Dunque, quello di quest’anno sarà un “doppio concorso” che coinvolgerà centinaia di studenti. Ogni classe partecipante dovrà realizzare un racconto breve, di genere giallo, thriller, horror, noir, ambientato nel territorio del comune di Manciano. La lunghezza massimo del testo da produrre sono 12 cartelle A4 standard in corpo 12 (circa 1.800 battute a cartella 21.600 a racconto (dimensioni utilizzate in molti concorsi nazionali e internazionali incentrati sui racconti).

“Dopo il grande successo dello scorso anno – afferma Legaluppi – e il coinvolgimento degli studenti che hanno partecipato con passione e impegno, abbiamo deciso di proporre per il 2020 un’altra edizione. Una nuova prova per questi ragazzi dove la ‘penna’, la fantasia e l’abilità di scrittura sono senz’altro un incentivo a misurarsi con generi letterari particolari e con la soddisfazione di vedere stampato il proprio racconto. Anche in questa occasione, è stato scelto un lavoro di classe per valorizzare l’attività di squadra e di gruppo, senza comunque trascurare le individualità di spicco. Si prevede una notevole partecipazione di classi, superiore a quella della precedente edizione per quanto riguarda gli istituti superiori”. Anche questa seconda edizione del concorso è organizzata e patrocinata dal Comune di Manciano, in collaborazione con alcuni sponsor operanti sul territorio come (Afs, Intercultura centro locale di Grosseto e associazione Letteratura e dintorni di Grosseto).

Le opere saranno valutate da due giurie (una per le scuole superiori e una per le medie), in fase di formazione, entrambe presiedute dallo scrittore di origini mancianesi Carlo Legaluppi, delle quali faranno parte Laura Giorgi e Davide Berti, rappresentanti dell’amministrazione comunale di Manciano, degli istituti scolastici, della biblioteca comunale e degli sponsor. La premiazione è prevista a Manciano nella prima settimana del prossimo mese di giugno e riserverà una grande sorpresa. Le classi saranno infatti premiate da una persona di grande caratura culturale legata al mondo del giallo, il cui nome sarà svelato solo in quella circostanza. Anche questi racconti, come quelli della scorsa edizione, saranno inseriti, a cura del Comune di Manciano, in una pubblicazione, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. Stamattina, è stata presentata anche la pubblicazione, in fase di stampa, che ricomprende i racconti che hanno preso parte alla prima edizione di “Manciano misteri in erba”.

Il ricavato della vendita di tale opera sarà devoluto in beneficenza a una entità del territorio mancianese impegnata nel sociale che sarà decisa prossimamente.

 

“Misteri in erba”, edizione 2020Presentato oggi, mercoledì 26 febbraio, il concorso letterario riservato alle classi…

Gepostet von Il Comune di Manciano Informa am Mittwoch, 26. Februar 2020

Invia commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra nel rispetto della tua Privacy (leggi privacy policy nel footer). maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close